Industria, 2,3 milioni di incentivi per migliorare l’efficienza energetica delle Pmi

La Regione Sardegna ha recentemente adottato un provvedimento con il quale vengono stanziati 2.298.500 euro (fondi POR FESR 2014-2020) per interventi mirati a rendere più competitive le aziende sarde attraverso il miglioramento della loro efficienza energetica.

Grazie a questi fondi, le imprese potranno realizzare la diagnosi energetica, certificare il sistema di gestione ISO 50001 e predisporre e attuare progetti destinati all’efficienza energetica.

La diagnosi energetica in particolare, è un efficace strumento di analisi grazie al quale è possibile capire come e quanta energia si consuma e dove occorre intervenire per migliorarne l’utilizzo e diminuirne i costi aziendali.

A breve verrà pubblicato il bando e la nuova piattaforma on line per inviare le richieste di finanziamento.

La Thera.bio, grazie alla sua esperienza e alla sua competenza testimoniata dalla certificazione UNI 11352 recentemente ottenuta, è il partner ideale per accompagnare l’azienda verso un percorso virtuoso di efficienza energetica.

Si ricorda in proposito che da luglio 2016 solo le ESCo come la Thera.bio in possesso della certificazione UNI 11352, possono redigere diagnosi energetiche idonee a ottemperare agli obblighi di legge del D.Lgs 102/2014 e valide per ottenere finanziamenti e contributi.

la notizia sul sito della Regione Sardegna